E’ dalla natura che bisogna partire, dalle sue lezioni, regole, modi e tempi. Anche nella forma ci insegna ad essere morbidi, come nella sinuosità di un paesaggio, nelle venature di una foglia, in una goccia d’acqua. Abbandonando così le spigolosità del nostro essere cerchiamo di emulare la nostra cara matrice.